Ristrutturazione del bagno: quali interventi avviare

Il bagno è uno degli ambienti di casa che più necessità di una ristrutturazione se è da anni che non si tocca. Ecco allora quali sono gli interventi per dare subito un nuovo look all’ambiente.

Rifare pavimenti e rivestimenti

I pavimenti e i rivestimenti del bagno sono da demolire e rifare completamente. Oggi ci sono tanti tipi di pavimenti nuovi che si possano posare, partendo dalle classiche piastrelle fino ad arrivare al finto legno.  Infatti possibile oggi avere in bagno posato del legno anche se è un ambiente umido. Oltre alle classiche piastrelle che oggi hanno forme quadrate, rettangolari o anche a mosaico,  si può optare per il cemento o la resina.

Installare un box doccia al posto della vasca

Dopo aver demolito le pavimentazioni, si può eliminare anche la vecchia vasca da bagno, quella incassata ricoperta con le stesse piastrelle dei muri. La vasca da bagno è ingombrante e ruba un sacco di posto in bagno. È anche scomoda e tantissimi utilizzano una tenda per fare la doccia. La tenda in breve tempo si sporca si riempie di muffa a causa dell’umidità residua. Meglio di gran lunga installare un box doccia che consente maggiore praticità, soprattutto se in casa ci sono delle persone anziane che fanno fatica ad entrare e uscire da una vasca da bagno. Il box doccia è moderno, pratico e aiuta anche a recuperare un po’ di centimetri. Il lavoro è veloce e senza grossi interventi grazie al fatto che si sfruttano gli stessi attacchi idraulici e lo scarico della vasca.

Sostituire i sanitari

Ultima cosa da fare per rifare il bagno da cima a fondo è cambiare anche i sanitari , il lavandino e tutti i rubinetti. Ci sono oggi modelli che hanno forme molto diverse: dalle più classiche alle più moderne e squadrate. In base allo stile che si preferisce, si troverà il modello più adatto da abbinare ai rubinetti che dovranno avere uno stile congruo.

Per prendere subito un appuntamento, fai click su www.ristrutturazioniediliroma.eu

CONDIVIDI