L’Odore della Notte, streaming film italiano

Prodotto interamente in Italia, “L’Odore della Notte” porta lo spettatore nella Città Eterna, a Roma, dove il protagonista è Remo Guerra (interpretato da Valerio Mastandrea). Quest’ultimo ricopre due ruoli ufficialmente contrapposti: indossa la divisa da poliziotto nel corso della giornata, mentre al calare delle tenebre è il leader di un clan che tenta di sottrarre ricchezze agli aristocratici della Roma bene, attraverso violenze e minacce, in virtù di un ideale orientato al riscatto sociale per l’umanità. Neanche l’inizio di un nuovo percorso professionale ed umano gli concederà la giusta soddisfazione, portandolo a rassegnarsi all’ineluttabile destino a cui sembra essersi volontariamente consegnato.

 

L’Odore della Notte è il risultato della libera ispirazione che il film ha trovato nel romanzo “Le notti di arancia meccanica” di Dido Sacchettoni. Questo testo, infatti, narra le “imprese” del clan dell’Arancia Meccanica, che operò a Roma tra il 1979 e il 1983. La banda riuniva un insieme di delinquenti che penetrava nelle case dei ricchi, derubandoli, con violenze e minacce. Per scrivere al meglio il suo libro, Sacchettoni ebbe contatti con il capo della banda, Remo che, dal carcere ha rilasciato più interviste allo scrittore. Pertanto, il libro restituisce una realtà crudele, ma vera e autentica di un fenomeno che caratterizzò la Città Eterna tra la fine degli Anni ‘70 e gli inizi degli Anni ‘80.

 

Inoltre, L’Odore della Notte appartiene ad una trilogia di cortometraggi, curati dalla sapiente regia di Claudio Caligari. Infatti, questa pellicola viene prodotta a 15 anni di distanza dal primo cortometraggio, Amore Tossico (1983), per trovare l’ideale conclusione 17 anni dopo con Non Essere Cattivo (2015). In particolare, Amore Tossico affrontava la delicata questione dell’eroina e delle dipendenze, problema che iniziava ad essere di moda negli Anni ‘80. La particolarità di questo film era la presenza di un cast di attori non professionisti, quale peculiarità delle pellicole del Neorealismo, che aveva avuto un passato di dipendenza o fosse costituito da eroinomani al momento della realizzazione della pellicola. Il film ebbe un grande impatto sugli spettatori e sulla critica, tanto da conseguire importanti riconoscimenti: Il Premio Speciale al Festival di Venezia – Sezione De Sica nel 1983, il Premio selezione speciale al Festival di Valencia lo stesso anno, mentre Michela Mioni, una delle attrici, vinse il Premio come miglior interprete femminile al Festival di San Sebastian. Non Essere Cattivo si pone sulla stessa lunghezza d’onda di Amore Tossico, dove il tema della dipendenza  e delle sue conseguenze sono al centro della pellicola di Caligari, prendendo spunto dal film Mean Streets – Domenica in Chiesa, Lunedì all’Inferno di Martin Scorsese. Pellicola in grado di parlare alle coscienze e in grado di conseguire premi di prestigio quali: il David di Donatello, il Nastro d’Argento, il Globo d’Oro, diversi riconoscimenti alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, al Bari Film Festival e al Bobbio Film Festival e il Ciak d’Oro. In realtà, questa pellicola è stata conclusa grazie all’impegno di Valerio Mastandrea, grande amico di Caligari, morto pochi giorni dopo il termine delle riprese di Non Essere Cattivo.  Rivedere questo film in streaming italia rappresenta anche un omaggio a questo bravo regista italiano.

 

CONDIVIDI