La mastoplastica additiva per correggere i difetti estetici del seno naturale

Avere un seno perfetto, morbido e sensuale, è il sogno di ogni donna, ma è anche vero che non sempre la natura riesce a soddisfare questo desiderio. Infatti, a fronte di poche donne dotate di un seno magnifico, moltissime altre non sono per niente soddisfatte del proprio e vorrebbero modificarlo o per lo meno ingrandirlo.

Fortunatamente, oggi la chirurgia estetica ha fatto progressi notevoli, ed arriva in aiuto di chi si sente a disagio a causa di un seno non proprio perfetto. Per una donna, il seno è una sorta di arma di seduzione, e non piacersi significa perdere la sicurezza di sé.

La mastoplastica additiva, l’intervento chirurgico preferito dalle donne di ogni età, permette di ingrandire un seno troppo scarso o svuotato, ma anche di correggere i difetti genetici del seno. Con il risultato non solo della soddisfazione personale a livello estetico, ma anche di una sensazione di benessere e di armonia psicofisica.

Gli interventi di mastoplastica additiva a Milano permettono alle pazienti di ritrovare una forma piacevole e attraente.

Quali difetti del seno si possono correggere chirurgicamente

La maggior parte delle donne si rivolge al chirurgo estetico per ottenere un seno più abbondante. Tuttavia, la mastoplastica additiva, il tipico intervento per aumentare il volume del seno, non riguarda solo le dimensioni, ma spesso permette di modificarne anche la forma.

Alcuni difetti del seno sono infatti piuttosto sgradevoli da vedere e richiedono un trattamento chirurgico specifico e accurato. Uno dei più comuni è il seno asimmetrico: in realtà non è un vero difetto, poiché nessuna donna possiede seni naturali perfettamente identici.

In alcuni soggetti però l’asimmetria arriva a presentarsi in una forma troppo marcata, e la chirurgia rappresenta un ottimo rimedio. Una simmetria visibile su seni piuttosto piccoli, può essere corretta con successo utilizzando la tecnica della mastoplastica additiva con protesi differenti tra i due seni.

Anche un seno cadente può essere risolto con una mastoplastica additiva, che permette sia di rimetterlo in forma che di aumentarne il volume, ottenendo il risultato desiderato.

L’inserimento delle protesi riguarda inoltre quelle situazioni in cui il seno è stato modificato e ridotto chirurgicamente a causa di una patologia.

 

CONDIVIDI