Gisele Bündchen rivela di aver sofferto di attacchi di panico e di aver pensato al suicidio

Il 2 ottobre scorso è uscito il libro autobiografico di Gisele Bündchen, intitolatoLessons“, che mette in luce che, a differenza di quello che ci si aspetterebbe, la modella, giunta alla ribalta da giovanissima, ha vissuto anche momenti estremamente difficili. In particolare parla di aver sofferto di attacchi di panico e di aver, addirittura, pensato al suicidio, proprio nel momento in cui la sua carriera era all’apice del successo ed era la fidanzata dello scapolo d’oro più ambito di Hollywood, Leonardo di Caprio.

L’annuncio della pubblicazione del libro rivelazione della modella è avvenuta il giorno del suo 38esimo compleanno. Gisele ha raccontato di aver scritto la propria biografia per raccontarsi, per far sapere agli altri anche cose della sua vita estremamente importanti, ma che ha sempre taciuto. Infatti, la modella ha così affermato: “Ho voluto condividere le sfide vinte nella mia vita nella speranza che ciò possa aiutare chi potrebbe trovarsi a superare esperienze simili”. Durante la sua vita, infatti, Gisele, che è sempre stata una delle donne più invidiate al mondo, ha dovuto combattere contro ansia, attacchi di panico e pensieri suicidi che la attanagliavano.

Secondo quanto riportato nel libro, l’episodio che avrebbe scatenato la voragine di pensieri negativi, si sarebbe verificato dopo un volo. Le parole dell’ex angelo di Victoria’s Secret, riguardo a tale episodio, sono davvero raggelanti, infatti si legge: “Avevo una posizione meravigliosa nella mia carriera, avevo una famiglia unita, e avevo sempre considerato me stessa come una persona positiva, quindi mi stavo davvero buttando giù. Era tipo: “Perché dovrei sentirmi così?” Mi sentivo come se non mi fosse permesso di stare male, però mi sentivo impotente.” E ancora: “Il tuo mondo diventa sempre più piccolo e non riesci a respirare, la sensazione peggiore che abbia mai trovato”.

Ma in Lessons si legge anche di peggio, qualcosa che non ti aspetteresti da una delle modelle più belle ed apprezzate del mondo, ovvero: “Ho iniziato a pensare e se adesso saltassi dal tetto tutto finirebbe e non dovrei più preoccuparmi di questo dolore“.

Gisele, che all’epoca era fidanzata con Leonardo di Caprio, dice di aver superato quel terribile momento da sola: senza l’auto del bell’attore e dei farmaci. Per di Caprio, in realtà, ha solo parole positive e anzi afferma: “Tutti quelli che attraversano il nostro cammino sono insegnanti, arrivano nelle nostre vite per insegnarci qualcosa di noi stessi. E penso che lui fosse questo”.

Certo Leonardo non era l’uomo giusto con cui condividere la vita e, infatti, la storia è terminata, tra le lacrime dei fans, che li vedevano già sposati. La bellissima modella oggi è felicemente coniugata con Tom Brady, quarterback dei New England Patriots, dal 2009, con cui ha avuto due meravigliosi figli: Benjamin di 8 anni e Vivian di 5. Le ansie e le paure si sono ormai dileguate, ma Gisele non dimentica quel periodo e ha voluto condividerlo, in modo da aiutare tutti coloro che si sentono così, ma anche per far capire che il mondo di una modella non è sempre tutto rose e fiori.

CONDIVIDI